Progetto "Mano nella mano"

L. R. 23/2012, art. 9, comma 1 - Interventi progettuali di particolare Rilevanza - Anno 2020


In un Mondo in cui tutto cambia in fretta il volontariato (soprattutto quello sociale) oggi non dimostra di essere in grado di cogliere la sfida del cambiamento risultando così in sofferenza.

Con la recente Riforma del Terzo Settore si registra il riconoscimento della peculiare valenza sociale delle organizzazioni di volontariato. Ma questo non basta a risolvere i problemi. Alle associazioni, dopo la ristrutturazione e il maggiore riconoscimento giuridico, ora viene chiesto di rispondere alla sfida del “Nuovo Mondo” che ci circonda. Un rinnovato impegno, fatto di percorsi progettuali complessi, innovativi e compartecipati in grado di mettere al centro la persona e i suoi bisogni.

Il progetto che presentiamo cerca di coglie questa sfida. Con “Mano nella mano” vogliamo coinvolgere gli artefici del cambiamento e perciò coloro che meglio sono in grado di coglierne l’essenza e la forza: i giovani.

I ragazzi già si occupano del territorio con la protezione civile, ma anche di natura, difesa ambientale e spesso accorrono presso le strutture dedicate per sostenere animali in difficolta. Con questo progetto vogliamo che i giovani accorrano a sostenere attività di impegno sociale nello steso numero e con lo stesso entusiasmo.

L’obiettivo del nostro progetto è dunque costruire un percorso progettuale in grado di cogliere le peculiari ricchezze dei giovani, interessandoli e avvicinandoli ad un impegno fattivo nel sociale. Vivranno un percorso completo e complesso che li coinvolgerà in tematiche come la lotta alle violenze, le dipendenze, l’emarginazione e gap generazionale.



Post in evidenza
Post recenti